10 rivestimenti per la parete antischizzo della cucina

La fatidica scelta della parete antischizzo per la cucina è il passaggio che solitamente viene dopo la scelta di una cucina, oppure per rinnovare l’aspetto di quella che si ha già. Per scegliere il rivestimento giusto è fondamentale valutarne le proprietà tecniche, senza sottovalutare quelle estetiche. Le classiche piastrelle sono la prima soluzione che forse può venire in mente , ma ce ne sono molte altre, incluso qualcosa che non ti aspetti. Ecco 10 proposte, a te la scelta.

Piastrelle in ceramica monocottura

Se la ceramica è il materiale più usato per rivestire la parete posta dietro ai fornelli e al lavello ci sono diversi motivi. Si tratta di un materiale resistente all’acqua e al calore, facile da pulire e disponibile in tantissime varietà. Per ottenere un effetto grafico scegli il colore delle fughe a contrasto con quello delle piastrelle.

Piastrelle decorate
Il paraschizzi è anche la parte della cucina in cui ci si può sbizzarrire per aggiungere dei dettagli decorativi. Le piastrelle smaltate e decorate, come le maioliche, sono prodotte attraverso un doppio processo di cottura per fissare lo smalto (bicottura), che le rende più delicate ma comunque adatte a questa funzione. Divertiti a combinare decorazioni e colori diversi per uno stile unico!

Leave a reply